Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Porto Cesareo

Malviventi in azione: banda semina il panico nelle tre province, anziana scippata

Ricercata sia la banda che ha messo a segno tre rapine in poche ore: una a Porto Cesareo, ai danni della stazione Q8. A Melissano caccia a due individui in sella a uno scooter

LECCE - Una rapina armata e uno scippo in poche ore: presi di mira un distributore di Porto Cesareo e un’anziana di Melissano. La prima banda, a bordo di un'auto rubata a Francavilla è la stessa autrice dei colpi messi a segno anche in due tabaccherie a Torre Colimena ed Erchie: qui è  stato recuperato un bottino di 10mila euro. In ordine cronologico, la prima vittima è una donna di Melissano, di 84 anni.

Intorno alle 18,30 di ieri due individui con casco e mascherine sul volto si sono avvicinati alla donna, in via Cavour, in sella a uno scooter Madison Malaguti. Le hanno strappato con prepotenza una collanina in oro, per poi fuggire. La vittima, fortunatamente, è rimasta illesa. Sul posto, per le indagini, i carabinieri della stazione locale: i militari hanno già recuperato dei filmati dal sistema di sorveglianza, nei quali si nota il mezzo a due ruote di colore grigio chiaro. I due individui potrebbero essere individuati a stretto giro.

Una rapina poi in un’area di servizio di Porto Cesareo: il primo dei tre assalti della banda armata.  Il colpo perpetrato poco dopo le 19 ai danni del distributore Q8 in località Boncore, al confine tra i territori di Nardò e Porto Cesareo. I banditi, sotto la minaccia della lupara, si sono fatti consegnare una somma pari a mille e 500 euro. Poi hanno tentato di svaligiare anche il bar dell’area di servizio, ma la presenza di alcuni avventori li ha indotti a tornare a bordo dell’auto, forse attesi da un terzo uomo rimasto al volante, e a mettersi in marcia lungo la litoranea, alla volta di Torre Colimena.

Qui hanno perpetrato un secondo colpo in una rivendita di tabacchi, ma le due donne presenti nell’esercizio hanno reagito e i malviventi si sono dileguati con qualche spicciolo, peraltro inseguiti da alcuni passanti. Un terzo colpo, infine, nella provincia di Brindisi, a Erchie. Sempre ai danni di una tabaccheria, dove hanno rimediato ben 10mila euro. La Mercedes utilizzata per le tre rapine è stata ritrovata, carbonizzata, nelle campagne di Nardò all’alba di oggi. I delle tre province al lavoro per dare un volto e un nome ai responsabili. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malviventi in azione: banda semina il panico nelle tre province, anziana scippata

LeccePrima è in caricamento