Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Rapina e quattro furti, escalation della criminalità

Notte movimentata nel Salento: rapinato benzinaio di via Merine, furto in laboratorio arredamenti a Lecce. Ladri in tabaccheria di Galatone e in casa a Squinzano. Rubati mezzi meccanici a Scorrano

LECCE - Una rapina e quattro furti, malavita scatenata in tutto il Salento. Un'escalation criminale, quella degli ultimi giorni, che ha fatto registrare nella notte appena trascorsa un vero e proprio picco. A partire dalle 21 circa di ieri, quando due giovani, uno dei quali armato di pistola, si sono recati presso il distributore Ip di via Merine, a Lecce, gestito da un 41enne di Merine (frazione di Lizzanello), non certo intenzionati a riempire il serbatoio, quanto, piuttosto, le loro tasche. Sono arrivati a bordo di uno scooter Scarabeo. Avevano caschi e sciarpe. Improvvisamente, uno dei due ha estratto una pistola. Forse un giocattolo. Le fasi sono state concitate. Il gestore, colto alla sprovvista, ha dovuto dare i soldi: 400 euro. Arraffato il denaro, i due sono scappati. Sul posto gli agenti della sezione volanti di Lecce. E' stata la seconda rapina in un giorno, nel capoluogo. Diverse ore prima, un malvivente solitario era riuscito a portare via una somma ingente dall'ufficio postale di via Benedetto Croce. Anche in quel caso, usando una pistola.

Ma non è stato che l'inizio di una notte decisamente movimentata. Al civico 17 di via La Pira, sempre a Lecce, intorno alle 23,30 una segnalazione di furto. Ignoti, dopo aver forzato il braccio elettronico del cancello automatico, si sono introdotti presso il "Laboratorio arredamenti negozi" di proprietà di un imprenditore 34enne di Lizzanello. I ladri hanno preso tutto quello che hanno potuto. A partire da un furgone Fiat Iveco di colore bianco già carico, di suo, con pannelli per cella frigorifera. Sul mezzo, hanno caricato quindi caricato tre friggitrici automatiche, un forno per pizzeria ed elettrodomestici industriali, non commerciabili da comuni negozi. Il danno quantificato, presumibilmente, si aggira intorno ai 30mila euro. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Lecce.

Questo per quanto riguarda il capoluogo. In provincia, non è stata certo una notte più serena. Un'ora prima di questo colpo, infatti, intorno alle 22,30, altri ladri erano già entrati in azione a Squinzano. Il classico furto in abitazione. In via Farascita, hanno forzato la porta d'ingresso di un appartamento di proprietà di un 56enne del posto, portando via un fucile di marca Beretta e vari monili di bigiotteria. Il danno è ancora da quantificare. Sul posto i carabinieri della stazione locale.

Mentre non è stato stabilito con certezza l'orario in cui è entrata in azione un'altra banda, questa volta a Scorrano, in contrada Nacrilli. Qui, i malviventi sono riusciti ad entrare nel piazzale di un'azienda di produzione di nocciolino per riscaldamento, la "Rausa Rocco Nocciolino e Combustibili", riuscendo a depredarla di automezzi: spariti un Om 40 di colore grigio, sul quale era caricato un bob-kart (vale a dire una paletta meccanica), un Leoncino Om di colore bianco ed un trattore Landini 80 Cv di colore blu. Quest'ultimo, probabilmente, è stato caricato sul Leoncino. Il danno si aggira attorno ai 50mila euro. Il proprietario, Rocco Rausa, ai carabinieri della compagnia di Maglie non ha saputo fornire indicazioni sui possibili responsabili. Ad ogni modo, i militari, questa mattina, intorno alle 12, hanno trovato in una campagna sulla Maglie-Gallipoli i sacchi contenenti il nocciolino.


E non finisce qui. A Galatone, intorno alle 4 del mattino, ladri in azione in via XX Settembre. Hanno usato un grosso tombino di ghisa, 50centimetri per 50, scaraventandolo contro la porta di ingresso antisfondamento e riuscendo ad entrare in una tabaccheria, rubando stecche di sigarette di varie marche, più 100 euro in monete. E' probabile che i malfattori siano riusciti a manomette le telecamere poste all'ingresso prima di compiere il colpo. Il danno arrecato ammonta a circa 5-6 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e quattro furti, escalation della criminalità

LeccePrima è in caricamento