Cronaca

Rapina impropria, lesioni, minacce ed evasione: condannato a sei anni

La sentenza al termine del giudizio con rito abbreviato nei confronti di Ivan Errini, 29enne di San Cesario, noto alle cronache

LECCE – Condanna a sei anni di reclusione (e 4mila euro di multa) in abbreviato per Ivan Errini, 29enne di San Cesario, accusato di una lunga serie di reati: rapina impropria, lesioni, furto, evasione e altro ancora. La sentenza è stata emessa dal gup Vincenzo Brancato. Sulla pena inflitta all’imputato, attualmente detenuto e assistito dall’avvocato Massimo Bellini, hanno influito in maniera sensibile la recidiva e le varie evasioni di cui il 29enne si è reso protagonista.

Tra gli episodi contestati quello avvenuto a fine novembre scorso, in cui ha aggredito e minacciato il proprietario di un’abitazione, un suo parente e una guardia giurata dopo essere stato scoperto mentre tentava un furto. Errini è stato poi bloccato dai carabinieri di Lecce cui era giunta una chiamata.

ERRINI IVAN-2-2-2Nella segnalazione, il proprietario di un’abitazione ha spiegato di aver scoperto un soggetto che stava tentando di rubare attrezzi da un garage. L’uomo è stato anche aggredito dal malvivente nel tentativo di guadagnare una via di fuga. Grazie a un parente e a una guardia giurata de “La Velialpol”, subito intervenuti, il proprietario è riuscito trattenere il malintenzionato all’interno nel garage.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina impropria, lesioni, minacce ed evasione: condannato a sei anni

LeccePrima è in caricamento