Col casco dalla parrucchiera, per rapinarla: condannato

E' di 4 anni e 4 mesi la pena inflitta a Cosimo Valerio Marcellino, 47enne di Novoli, per il colpo messo a segno il 2 giugno scorso da “Ghiunè Acconciature”, a Cavallino

NOVOLI - E’ di quattro anni e quattro mesi di reclusione, più mille euro di multa, la pena inflitta a Cosimo Valerio Marcellino, 47enne di Novoli, arrestato più volte per rapina. Stavolta la condanna rimediata nel processo con rito abbreviato che si è svolto davanti al giudice Sergio Tosi riguarda il colpo messo a segno nel salone “Ghiunè Acconciature”, in via XXIV Maggio, a Cavallino.

Era il 2 giugno scorso, quando Marcellino e un complice, entrambi con caschi neri, entrarono nell’esercizio, intorno alle 17, e sotto la minaccia di una pistola si fecero consegnare l’incasso dell’attività (300 euro) e i soldi da tre clienti (per ulteriori 300 euro); preso il bottino, fuggirono a bordo di uno scooter, alla guida del quale fu fermato un paio d’ore dopo, proprio Marcellino. I carabinieri lo trovarono in possesso dei caschi usati durante la rapina, rispetto alla quale l’uomo ammise la propria responsabilità, dando anche indicazioni su dove avesse nascosto l’arma, una pistola a gas da softair (nella foto): sepolta tra rifiuti di plastica abbandonati in una zona di campagna alla periferia di Novoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento