Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Lo attendono sotto casa. Arraffano l’incasso della pescheria e fuggono

In quattro hanno atteso il 50enne, proprietario di un'attività a Lecce, nei pressi della sua abitazione, a Porto Cesareo, per strappargli il marsupio. All'interno, il guadagno di una giornata di lavoro: circa 5mila euro

Foto di repertorio

PORTO CESAREO – Lo hanno atteso, per rapinarlo. E’ successo ancora, questa volta ai danni del titolare 50enne di una pescheria di Lecce il quale, rientrando nel suo paese di residenza, Porto Cesareo, si è ritrovato di fronte alla sorpresa: Salvatore Indirli, proprietario dell’attività in via Don Bosco, nel capoluogo salentino, si è visto strappare il proprio marsupio da quattro malviventi, tutti con il volto travisato da collant, che hanno rimediato un corposo bottino di circa 5mila euro. L’incasso della giornata di lavoro.

Lo hanno lasciato in un forte stato di agitazione, sotto la sua abitazione, per poi dileguarsi a bordo di un veicolo, sembrerebbe una Fiat Punto, lungo le vie adiacenti.

Alla vittima, sotto choc, non è rimasto che allertare i carabinieri del luogo, sopraggiunti assieme ai colleghi della compagnia di Campi Salentina, coordinati dal capitano Nicola Fasciano, i quali hanno ascoltato il commerciante, nel tentativo di raccogliere elementi utili alla ricerca dei responsabili dell’accaduto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo attendono sotto casa. Arraffano l’incasso della pescheria e fuggono

LeccePrima è in caricamento