Pistola contro il ristoratore e la fidanzata: rapinatori via con la sua auto

Incubo, nella notte, per un 36enne di Guagnano e la sua compagna: la coppia è stata minacciata da una banda, poi fuggita con l’incasso della serata

Foto di repertorio

GUAGNANO- Momenti di terrore, nella notte appena trascorsa, all’interno del parcheggio di un ristorante di Guagnano. Malviventi, dopo aver atteso “pazientemente” l’ora di chiusura del locale, in via Cellino San Marco, alla periferia del paese, sono entrati in azione. Immobilizzato il proprietario della trattoria e pizzeria  “Il giardino del re”, un 36enne del luogo, lo hanno costretto a consegnare l’incasso ottenuto nel corso della serata e persino la propria vettura.

La vittima, dopo aver chiuso i battenti della propria attività, stava per salire a bordo dell’auto, assieme alla compagna quando è accaduto tutto. I tre rapinatori gli hanno puntato l’arma, una pistola che potrebbe anche essere stata giocattolo, ma senza farsi riconoscere: la testa e il volto, infatti, erano coperti da cappucci e passamontagna. Arraffato il portafogli del titolare, contenente diverse centinaia di euro, circa duemila in totale, i tre sono fuggiti a bordo di della stessa auto della vittima, una Opel Insignia Sport,  ora ricercata dagli uomini dell’Arma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto, allertati dalle vittime, i carabinieri della stazione locale e i colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, guidati dal capitano Alan Trucchi. I militari, una volta ascoltata la versione dei due malcapitati, si è messa sulle tracce della banda. Diversi posti di blocco sono stati allestiti lungo le principali vie di collegamento che conducono in paese, soprattutto quelle in direzione del Brindisino, dove si concentrano i sospetti degli inquirenti. Eventuali conferme potrebbero inoltre giungere dai filmati dei sistemi di videosorveglianza, recuperati dai militari.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento