Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via G. Matteotti, 10

Rapinatori scatenati colpiscono due negozi. Fuggono con mille e 300 euro

In due si sono presentati, alle 20, nel negozio "Margherita Conad", a Castrignano de' Greci. Sotto la minaccia dell'arma, hanno costretto i commessi a consegnare l'incasso e sono fuggiti a bordo di un'utilitaria. Forse la stessa utilizzata per colpire anche la gastronomia "Delizie del palato", a Copertino. Indagano i carabinieri

La gastronomia di Copertino (foto di Antonio Quarta).

CASTRIGNANO DE’ GRECI – E’ allarme rapine nel Salento. A neppure 24 ore di distanza dai due colpi, uno riuscito, l’altro tentato, avvenuti nella giornata di ieri, un terzo supermercato, poi un quarto,  è stato preso di mira da due malviventi. Il primo episodio è  avvenuto nei locali del negozio “Margherita Conad”, al civico 10 di via Giacomo Matteotti, a Castrignano de’ Greci. Con il volto coperto, e armati di fucile, in due hanno fatto irruzione nel market, intorno alle 19,30, davanti a numerosi clienti, rimasti esterrefatti.

Sotto la minaccia dell’arma ha costretto i commessi a consegnare i contanti contenuti nel registratore di cassa: una somma di alcune centinaia di euro, 700 circa. Ottenuto il bottino, si sono diretti verso l’uscita senza esplodere colpi e sono scappati a bordo di un’utilitaria. Poi descritta come una Fiat di colore chiaro.

Sul posto, per i rilievi e l’ascolto delle versioni dei presenti, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie. I militari dell’Arma, coordinati dal tenente Luigi Scalingi, hanno anche eseguito un primo sopralluogo, per verificare l’eventuale presenza di nastri di videosorveglianza. Alcuni minuti dopo, anche una gastronomia di Copertino,  denominata "Delizie del palato", è stata "visitata" dai rapinatori. Questa volta quattro in tutto, sempre armati.

Uno avrebbe atteso nell'autovettura, gli altri tre sarebbero scesi per  riproporre il solito copione. Minacce ai dipendenti dell'attività di via Raffello Sanzio, per riuscire ad asportare un bottino di circa 600 euro, dopo una breve colluttazione con uno dei dipendenti. Che si è conclusa, fortunatamente, senza nessuna grave conseguenza. Scappati assieme al complice che li attendeva alla guida del veicolo, però, i rapinatori sono stati notati da alcuni testimoni. Ai carabinieri della tenenza di Copertino e della compagnia di Gallipoli - diretta dal capitano Michele Maselli -  i quali hanno rapidamente raggiunto il luogo dell'accaduto, è stato fornito il numero di targa della Fiat Punto di colore bianco: risulterebbe rubata a Porto Cesareo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori scatenati colpiscono due negozi. Fuggono con mille e 300 euro

LeccePrima è in caricamento