Tre rapinatori in azione: feriscono alla testa tabaccaio, poi esplodono colpi in aria

Il violento episodio è avvenuto dopo le 21,30 ai danni di una rivendita di tabacchi di via Roma, a Squinzano. In tre, incappucciati, hanno bloccato e picchiato la vittima, per poi allontanarsi con l'incasso. Prima della fuga Sul posto, sanitari del 118 e carabinieri della stazione locale

Foto di repertorio (@TM News/Infophoto)

SQUINZANO – Ferito alla testa durante la rapina ai danni della sua tabaccheria. Stefano Valzano, 32enne di Squinzano, è stato infatti colpito da uno dei tre malviventi che, intorno alle 21,30, si sono introdotti nella rivendita di via Roma, al civico 70. Dopo aver puntato un’arma contro il malcapitato, forse una pistola scacciacani, hanno arraffato il bottino custodito nel registratore di cassa, per poi fuggire lungo le vie della cittadina.

Prima della fuga, però, hanno sferrato un colpo al capo del tabaccaio, con il calcio della pistola, per poi dileguarsi definitivamente. Sul posto sono fatti giungere immediatamente i sanitari del 118: nessuna conseguenza grave per la vittima, medicata dal personale medico. I carabinieri della stazione di Squinzano, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina sono invece sulle tracce della banda di balordi, che non è escluso possano essere gli stessi che hanno agito di recente in altri esercizi del nord Salento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al vaglio dei militari dell’Arma, le dichiarazioni del giovane, assieme alle testimonianze di eventuali persone che potrebbero aver assistito alla scena. Tutte le videocamere installate nelle vie dell’isolato, all’esterno di attività commerciali o istituti di credito, sono state recuperate per cercare di ricostruire non soltanto la dinamica dell’accaduto e le fasi precise della rapina, ma soprattutto raccogliere elementi sull’identità dei malviventi e sul mezzo utilizzato per la violenta rapina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento