Rapinatore nel market con pistola e casco, fugge in moto col complice

L'assalto ieri sera nel Penny Market di Racale, sulla via per Ugento, intorno alle 21. Indagano i carabinieri. Il bottino esiguo, non dovrebbe superare i 300 euro. Curioso, invece, il furto fallito da due individui a Lecce, in via Cota

Repertorio.

RACALE – Una rapina è stata messa a segno nella tarda serata di ieri a Racale. A fare irruzione nel locale commerciale preso di mira, il Penny Market dislocato sulla via per Ugento, un solo individuo, sebbene accompagnato da un complice che l’ha atteso all’esterno.

Erano circa le 21 e l’attività era ormai in procinto di chiudere i battenti, quando un giovane è entrato all’interno del market. Aveva il volto completamente coperto da un casco integrale e impugnava una pistola, forse un giocattolo privo di tappo rosso, del tutto simile alle armi originali.

Il malvivente, minacciando i pochi presenti a quell’ora, solo personale, s’è fatto consegnare i soldi ed è subito scappato all’esterno. Lì, ad attenderlo, a breve distanza, c’era un altro soggetto, alla guida di una moto di grossa cilindrata e a sua volta con un casco in testa. I due si sono dileguati in un istante, facendo perdere le tracce.

Sul posto sono stati chiamati i carabinieri dipendenti dalla compagnia di Casarano che hanno raccolto le testimonianze. Il market non è però dotato di un sistema di videosorveglianza. Il bottino non dovrebbe superare i 300 euro, anche se ancora non è stato formalmente quantificato.     

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Singolare, invece, il furto fallito nel primo pomeriggio di ieri a Lecce, dove sono stati visti allontanarsi due uomini. In mano avevano un pezzo della canalina di scolo dell’acqua di un edificio. Il perché, è presto detto. In via Cota, nel rione San Lazzaro, sono stati visti arrampicarsi proprio su quel tubo. Il loro intento, evidente: quello di perpetrare un colpo dai piani più alti. I classici ladri “arrampicatori”. Solo che la canalina non ha retto e sono caduti. A quel punto, hanno tagliato la corda. Portandosi dietro l’insolito souvenir.  I questo caso, indaga la polizia. Sul posto è intervenuta una volante.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento