Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Via Giacomo Leopardi

Rapinatore solitario armato di taglierino sottrae l'incasso del negozio per bambini

Erano circa le 20,30 quando un malvivente ha fatto irruzione dentro Idexè, su viale Leopardi. Ha minacciato una commessa, facendosi consegnare i soldi ed è scappato a piedi in direzione di piazza Ariosto. Sul posto, gli agenti di polizia della sezione volanti

LECCE – Magro, abbronzato, occhiali da sole, cappellino blu con visiera, jeans chiari e maglietta scura. Questo l’identikit approssimativo di un rapinatore, di età piuttosto giovane, fra i 28 e i 30 anni, alto all’incirca sul metro e 70 centimetri, che poco prima delle 20,30 ha fatto irruzione all’interno del negozio di abbigliamento per bambini Idexè.

Ha scelto un orario ben preciso, il malvivente, per mettere a segno il “colpo” nell’attività commerciale al civico 120 di viale Leopardi, tratto della circonvallazione che passa a ridosso del rione Salesioni. Ovvero, quello a ridosso della chiusura, quando poteva contare su due fattori: meno clienti e, quindi, testimoni o, comunque persone che potenzialmente avrebbero potuto bloccarlo, e più soldi in cassa. Ed ha fatto tutto da solo. Almeno, in apparenza non aveva complici e neanche mezzi d’appoggio per la fuga, nelle vicinanze. Semplicemente, così com’è entrato, n’è uscito con il malloppo, fuggendo a piedi, nelle vie circostanti.

Il rapinatore, che s’è espresso in italiano, con accento locale, entrato con piglio sicuro, quando s’è trovato di fronte alla commessa al bancone, ha estratto un taglierino e l’ha minacciata, intimandole di consegnare il denaro. Nel cassetto del registratore c’erano circa 500 euro, ma la cifra esatta è ancora in via di quantificazione. Arraffato il denaro, è subito uscito, scappando in direzione di piazza Ludovico Ariosto.

Da lì, avrà infine imboccato una delle tante vie che vi confluiscono, confondendosi con i passanti del centro cittadino. Sul posto, per le indagini, sono intervenuti gli agenti di polizia della sezione volanti, che hanno raccolto le prime indicazioni e avviato le ricerche del malvivente. Il negozio, però, non è dotato di un sistema di videosorveglianza e quindi i poliziotti non potranno contare sull’aiuto, spesso decisivo, dell’“occhio elettronico”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore solitario armato di taglierino sottrae l'incasso del negozio per bambini

LeccePrima è in caricamento