Accusati di essere l’incubo dei supermercati, condannati per un solo colpo

Il verdetto in “abbreviato” è di sei anni per De Luca e quattro per Cirfeta, i due giovani ritenuti responsabili della rapina al “Mello” di Carmiano, avvenuta il 3 giugno 2017

LECCE - Erano accusati di aver messo a segno diverse rapine nei supermercati, ma il processo nei riguardi dei due 26enni di Carmiano Antonio De Luca e Alessandro Cirfeta, ha riconosciuto la loro responsabilità per un solo colpo, quello da 2.225 euro, al “Mello di Carmiano”, avvenuto il 3 giugno del 2017. Così, il primo è stato condannato a sei anni di reclusione, più 2mila euro di multa, mentre il secondo, a 4 anni e 1.200 euro di multa. E’ questo il verdetto emesso nelle scorse ore dal gup (giudice per l’udienza preliminare) Simona Panzera, dinanzi alla quale si è celebrato il processo col rito abbreviato.

DE LUCA Antonio-3-2-2I due 26enni furono arrestati (su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Carlo Cazzella), al termine delle indagini condotte dal pubblico ministero Francesca Miglietta, con i carabinieri della compagnia di Campi Salentina e i colleghi della stazione di Carmiano e della tenenza di Copertino, attraverso la visione delle immagini delle telecamere posizionate nei luoghi presi di mira.

Nel processo, il pm contestava anche le seguenti rapine, avvenute tra luglio e agosto del 2017: al “Dok” di Copertino, il 22 luglio, per un bottino di 981 euro; al supermercato “Di Meglio”, a Veglie, il 31 luglio, per 3mila e 500 euro; all’ “Eurospin” di Veglie, il 31 luglio, per 1.435 euro; al supermercato “Di Meglio” a Copertino, il 16 agosto, per un bottino di 1.530 euro.

CIRFETA ALESSANDRO-2-2-2De Luca rispondeva di altri sei colpi, tutti la sera del 2 agosto: la tentata rapina nel supermercato “Dok” a Novoli; la tentata rapina al supermercato “Simply” di Novoli; alla farmacia Greco di Novoli, in cui il bottino fu di duemila euro; al supermercato “Conad” di Campi Salentina, 1.200 euro; alla “Lidl” di Campi Salentina, il bottino fu di 1.715 euro; al supermercato “Di Meglio” di Trepuzzi, per un bottino di 1.530 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già il Tribunale del Riesame, accogliendo la tesi dell’avvocato difensore Cosimo D’Agostino, aveva ritenuto non ci fossero elementi certi sulla responsabilità di De Luca, se non per la rapina al “Mello” di Carmiano per la quale oggi è stato condannato. Cirfeta era difeso dall’avvocato Paola Vestito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento