Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Rapinò con un complice mai identificato il market: condanna a quattro anni

Giovanni Cassiano, 49enne leccese, era stato arrestato a novembre, subito dopo il colpo avvenuto nel rione Castromediano di Cavallino

LECCE – Quattro anni di reclusione, mille e 400 euro di multa e interdizione dai pubblici uffici per cinque anni, nel giudizio con rito abbreviato. Questa la condanna per Giovanni Cassiano, 49enne leccese, autore con un complice mai identificato di una rapina aggravata avvenuta nel novembre scorso ai danni del market Sconto Più di Castromediano, frazione di Cavallino, in via Bellini. La sentenza è stata emessa dal giudice Michele Toriello.

La sera del 10 novembre scorso, Cassiano e il complice fecero irruzione nel market, con volti coperti e taglierino. L’arma fu puntata al cassiere, intimandogli di consegnare il denaro custodito in cassa. Appena 75 euro, quanto racimolato. Nel giro di pochi minuti, però, sul posto arrivarono i carabinieri. Cassiano, che si era nascosto nelle campagne, nei pressi del binario delle ferrovie Sud Est (nella zona del passaggio a livello di via Dell’Abate), fu rintracciato, arrestato e condotto in carcere, dove tuttora si trova. L’altro malvivente riuscì a farla franca.

CASSIANO-2-2-2Sostanzialmente accolte le richieste del pubblico ministero, Maria Vallefuoco (quattro anni e mille e 500 euro di multa). L’avvocato Pantaleo Cannoletta, che difendeva Cassiano, aveva chiesto il minimo della pena e invocato le attenuanti generiche e quelle comuni derivanti dalla tenuità del danno subito dal market. Circostanza, quest’ultima, riconosciuta, ma che non è valsa uno sconto, considerando l’equivalenza della recidiva.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò con un complice mai identificato il market: condanna a quattro anni

LeccePrima è in caricamento