Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Rapinò un'anziana in casa: confermata in Cassazione la pena a otto anni

Per questa vicenda e per altri episodi analoghi, in primo grado, il 23enne di Carmiano Alex Spedicato fu condannato a tredici anni, ottenendo poi una riduzione in appello

LECCE - Saranno otto gli anni che Alex Spedicato, 23 anni, originario di Carmiano, dovrà scontare per le rapine messe a segno nella provincia di Lecce come quella nell'abitazione di un'anziana, nella marina di Frigole, che nel febbraio 2013 gli aprì le porte del carcere.

A nulla è valso il tentativo del giovane di ottenere un ulteriore sconto sulla pena inflitta dalla Corte d'appello che già aveva alleggerito quella, a tredici anni, decisa in primo grado. Questo alla luce del fatto che, nei giorni scorsi, la seconda sezione della Corte di Cassazione ha confermato il verdetto.

Alex Spedicato-2E' ancora tutto da decidere invece il processo (per direttissima) scaturito dalla clamorosa fuga dal carcere di Forlì dell'8 febbraio scorso e quello, in cui Spedicato è accusato della rapina da 300mila euro nella gioielleria “Govoni” a Minerbio.

Per quest'ultimo episodio, avvenuto il 4 dicembre scorso, il 23enne ha chiesto di essere giudicato con il rito abbreviato e lo stesso ha fatto anche il presunto complice, il compaesano Alessio De Mitri, di 26 anni, che proprio nei giorni scorsi ha ottenuto dal Tribunale del Riesame di Bologna i domiciliari. Spedicato è difeso dall'avvocato Francesco Furnari del foro di Ravenna e De Mitri dal collega Cosimo D'Agostino del foro di Lecce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò un'anziana in casa: confermata in Cassazione la pena a otto anni

LeccePrima è in caricamento