menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinò un negozio e fu catturato nella stazione, deve scontare tre anni

E' definitiva la pena per Alessandro Massaro, 34enne di Taviano. Portato in carcere. Deve pagare anche una multa di 1200 euro

TAVIANO – Dovrà scontare tre anni di pena residua per rapina e pagare una multa di mille e 200 euro. E’ la pena a carico di Alessandro Massaro, 34enne di Taviano, che i carabinieri della stazione locale hanno trasportato in carcere. L’ordine di esecuzione è stato emesso dalla Procura di Lecce. L’uomo era già ai domiciliari misura degli arresti domiciliari.

E’ diventata definitiva, dunque la sentenza a carico di Massaro, per un episodio che risale al 24 febbraio dello scorso anno, per il quale fu catturato in flagranza dalla squadra volanti e dalla polizia giudiziaria del commissariato di Gallipoli. I fatti avvennero in un negozio di prodotti agricoli di Taviano. Il negoziante aveva chiuso al pubblico, ma pochi attimi prima che abbassasse la saracinesca, ricevuto un “cliente” un po’ particolare, che, con fare sospetto, si era presentato con la scusa di chiedere informazioni su alcuni prodotti in vendita.

MASSARO Alessandro-2Approfittando di un momentaneo allontanamento del titolare, Massaro era ritornato nel negozio dopo aver evidentemente studiato il colpo, dirigendosi verso il registratore di cassa. Trovando però di fronte il proprietario, proprio mentre arraffava i soldi. Ne nacque colluttazione al termine della quale Massaro riuscì a fuggire, perdendo però gli occhiali da vista.

La vittima compose il 113 e due equipaggi del commissariato di Gallipoli piombarono a Taviano in pochi minuti, rintracciando il ricercato nella stazione ferroviaria, dove tentò invano di fuggire a piedi correndo lungo i binari. Una volta bloccato, ammise le sue responsabilità e indicò agli agenti anche il nascondiglio in cui aveva nascosto 450 euro appena rapinati: erano sotto un concio di tufo all’interno della stessa area ferroviaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento