Rappresentante di commercio trovato con la cocaina, domani l'interrogatorio

Massimo Cazzella, 40enne di Lecce, è stato arrestato e condotto in carcere, perché trovato con ventisei dosi di sostanza. Erano state nascoste nel vano dell'ascensore, in corrispondenza dell'appartamento in cui risiede, in piazzale Cuneo

LECCE – Si svolgerà domani, davanti al gip Alcide Maritati, l’interrogatorio di garanzia di Massimo Cazzella, 40enne di Lecce, rappresentante di commercio, “pizzicato” nei giorni scorsi con poco meno di 20 grammi di cocaina e per questo arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Cazzella, già noto alle forze dell’ordine, non è stato fermato per caso dai militari della guardia di finanza. Lo tenevano d’occhio da qualche tempo, avendo percepito movimenti sospetti. Bloccato per un controllo nella tarda serata di venerdì, mentre si trovava in auto per le vie di Lecce, è scattata una prima perquisizione. Addosso pare non avesse nulla, ma non per questo i militari si sono fermati lì. 

Proseguendo negli accertamenti, infatti, sono andati a sondare nell’appartamento nel quale risiede, in piazzale Cuneo, nella zona 167 di Lecce. La sostanza è stata trovata in particolare nascosta nel vano ascensore, al piano in corrispondenza della sua abitazione. Sequestrati anche soldi, poco più di 500 euro. La droga era stata suddivisa in ventisei dosi. Il pubblico ministero Stefania Mininni ha disposto che fosse condotto in carcere. Cazzella è difeso dall’avvocato Paolo Cantelmo.        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde il controllo della moto e si schianta vicino casa: muore 35enne

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

  • Difendere un assassino, l’avvocato di De Marco: “Non siamo dei mostri”

  • Scuola, in arrivo una nuova ordinanza: Ddi al 100 per cento per una settimana

Torna su
LeccePrima è in caricamento