Cronaca

Rave nelle campagne di Manduria, 75 denunciati. Fra loro molti salentini

Sono settantacinque i giovani denunciati per invasione di terreni e violazione di domicilio, la maggior parte di loro provenienti dalle province di Lecce e Brindisi. I fatti risalgono all'8 dicembre scorso, quando sono intervenuti gli agenti di polizia del commissariato locale e della stradale

Foto di repertorio.

MANDURIA – Sono settantacinque i giovani denunciati per invasione di terreni e violazione di domicilio, la maggior parte di loro provenienti dalle province di Lecce e Brindisi, anche se il luogo in cui sono avvenuti i fatti si trova nelle campagne di Manduria (per la precisione in contrada Monsignore), in provincia di Taranto.

Tutti sono stati identificati l’8 dicembre scorso, quando gli agenti di polizia del commissariato di Manduria sono intervenuti su segnalazione di alcuni cittadini per via dell’allestimento di un rave party (ovviamente non autorizzato) all’interno di una masseria in stato d’abbandono.  La musica a tutto volume, “sparata” da un potente impianto di amplificazione, e il viavai di auto (una cinquantina quelle trovate ancora sul posto all’arrivo dei poliziotti), quella notte hanno ovviamente destato l’attenzione di alcuni residenti della zona, che, preoccupati, hanno deciso di chiamare il 113.  

Gli agenti, insieme con il supporto della polizia stradale, hanno rintracciato i ragazzi anche in gruppetti: alcuni si aggiravano nelle campagne. Molti erano in evidente stato di alterazione psicofisica per via dell’assunzione di stupefacenti o alcool (se non di entrambi insieme). Sul momento erano stati allontanati, dunque costretti a rientrare a casa. Ora è arrivata anche la denuncia a piede libero.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rave nelle campagne di Manduria, 75 denunciati. Fra loro molti salentini

LeccePrima è in caricamento