Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Reati contro la pubblica amministrazione, siglato il protocollo con l'Anac

L'accordo prevede un accesso tempestivo alle informazioni e la trasmissione alla Procura da parte dell'Autorità nazionale anticorruzione

LECCE – Parte dalla Corte d’Appello di Lecce una nuova frontiera della lotta ai reati che coinvolgono la pubblica amministrazione. E’ stato sottoscritto alla presenza del procuratore generale di Lecce, Antonio Maruccia, il protocollo d’intesa tra l’Autorità nazionale anticorruzione e gli uffici requirenti del distretto del capoluogo salentino. Per la prima volta in Italia la sottoscrizione del Protocollo di collaborazione tra Anac e autorità giudiziaria requirente avviene a livello di distretto di Corte d’Appello.

L’accordo prevede un accesso tempestivo alle informazioni acquisite in via amministrativa e la trasmissione alla Procura, da parte dell’Anac, degli esiti di attività d’indagine, ispettiva e istruttoria in genere da cui emergano irregolarità di rilievo penale. Una lotta dunque ad ampio spettro contro la concussione e la corruzione in tutte le sue forme.

Al procuratore generale sono assegnati compiti di vigilanza sulla corretta applicazione dell’accordo nel distretto con l’impegno di verificare, anche tramite riunioni semestrali di coordinamento, la corretta ed uniforme applicazione dei dispositivi di collaborazione previsti dall’Intesa, con lo scambio di informazioni attinenti ad indagini, procedimenti penali ed amministrativi di rispettiva competenza.

Si tratta di un importante traguardo raggiunto dalla procura generale di Lecce per dare attuazione all’accordo di collaborazione proposto dal presidente dell’Anac Raffaele Cantone alle singole Procure italiane, per il tramite della procura generale della Corte di Cassazione, al fine di rafforzare le attività di prevenzione e contrasto della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione.

Grazie all’iniziativa della procura generale di Lecce, il Protocollo dell’Anac potrà attuarsi con le singole Procure di Lecce, Brindisi, Taranto e, per la prima volta, con la Direzione distrettuale antimafia.

I contenuti del protocollo sono stati illustrati nell’aula magna della Corte di Appello di Lecce. Il presidente Anac Raffaele Cantone ed il nuovo Procuratore della Repubblica di Milano Francesco Greco hanno discusso sulla “Prevenzione e repressione della corruzione”, dopo i saluti di Antonio Maruccia, dell’avvocato Pasquale Corleto e del professor Luigi Melica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reati contro la pubblica amministrazione, siglato il protocollo con l'Anac

LeccePrima è in caricamento