menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Recuperato un fusto con 35 chili di olio in spiaggia, scongiurato il rischio inquinamento

L’intervento della Guardia Costiera, in località Frassanito, a Otranto, dopo la segnalazione di un passante, ha impedito la possibilità che il liquido potesse finire in mare e causare danni a un’area di assoluto pregio ambientale

OTRANTO - Un fusto dove erano conservati circa trentacinque chilogrammi di olio lubrificante è stato recuperato a Frassanito, in una delle località più suggestive di Otranto, dagli uomini della Guardia Costiera locale, intervenuti dopo la segnalazione di un passante.

Per fortuna, il recipiente metallico che si trovava immerso nella sabbia, in un tratto di costa di assoluto pregio ambientale, altamente sensibile sotto il profilo naturalistico, non ha subito rotture tali da provocare la fuoriuscita del contenuto, che riversatosi in mare avrebbe inevitabilmente causato l’inquinamento di una vasta area, stimabile in diversi chilometri quadrati.

Questa grave possibilità è stata definitivamente scongiurata dall’arrivo del personale dell’Autorità Marittima idruntina, impegnato da sempre nella tutela dell'ambiente che, come detto, contattato da un cittadino, si è recato sul posto e ha provveduto a prelevare il contenitore.

In seguito al suo recupero, il fusto è stato consegnato al Comune di Otranto, al quale spetta la competenza di svolgere le procedure di smaltimento, rispetto alle quali si è già  provveduto ad incaricare una ditta specializzata, autorizzata all’esecuzione di questo genere di interventi.

Nel frattempo il recipiente, opportunamente sigillato con imballaggi di plastica, è stato spostato dal luogo di ritrovamento e messo in sicurezza per la successiva rimozione.

Lo stato in cui si trova non consente di risalire all’eventuale proprietario sebbene è possibile al momento ritenere verosimile la circostanza che lo stesso sia accidentalmente caduto in mare da un’unità mercantile o da un peschereccio durante la navigazione.

La Guardia Costiera ricorda a tutti gli utenti che ogni rifiuto deve essere conferito correttamente presso i punti di raccolta del servizio pubblico o a ditte autorizzate alla raccolta e smaltimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento