Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Viale Giovanni Paolo II

Dal furgone al camper: per il 70enne un tetto più dignitoso grazie ai cittadini

Gara di solidarietà per l’uomo che vive a ridosso del Parco dei Bimbi. Più volte, secondo il sindaco, aveva rifiutato le soluzioni che gli erano state proposte: “E’ titolare di pensione e non può avere precedenza su altre situazioni per una casa”

Il signor Mennuni davanti al camper che gli è stato donato.

LECCE – Da questa mattina il signor Mennuni ha una casa, seppur su quattro ruote. Di certo il camper che gli è stato donato grazie alla solidarietà di alcuni cittadini è uno spazio più accogliente di quello, angusto, del piccolo e vecchio mezzo commerciale, nel quale il pensionato viveva da tempo, a ridosso del Parco dei bimbi.

La gara di solidarietà ha sortito il risultato sperato in breve tempo e ora l’obbiettivo dei promotori è quello di dare una sistemazione più decente anche ad altre persone in difficoltà. La vicenda del 70enne leccese è però oggetto di valutazioni diverse. Solo pochi giorni addietro il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, aveva chiarito la posizione dell’amministrazione, incalzata a più riprese da molteplici richiesta di intervento sulla vicenda.

Il primo cittadino ha spiegato che il diretto interessato aveva sempre rifiutato un posto letto nella Casa della carità e che, di recente, gli operatori dei servizi sociali gli avevano prospettato, invano, la possibilità di avere alloggio in una casa di riposo: “Il signor Mennuni, che, come hanno accertato gli uffici, è titolare di pensione, pretende una casa, nonostante la sua situazione reddituale e familiare non gli consentano la precedenza rispetto a famiglie che versano in condizioni ben più gravi della sua. Evidentemente vivere in un furgone è per Ugo una scelta. Se così non fosse stato, avrebbe optato per un tetto già molto tempo fa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal furgone al camper: per il 70enne un tetto più dignitoso grazie ai cittadini

LeccePrima è in caricamento