Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Negò l’autorizzazione per impianto fotovoltaico. Regione condannata al risarcimento

Già il Tar di Lecce aveva ritenuto illegittimo il diniego dell'ente alla richiesta di una società per un campo di pannelli a Salice Salentino. Il Consiglio di Stato ha ora accolto il ricorso per il pagamento delle spese sostenute

Foto d'archivio.

LECCE – La Regione Puglia è stata condannata dal Consiglio di Stato a risarcire Sorgenia Solar per le spese sostenute per la progettazione di un impianto fotovoltaico sul territorio di Salice Salentino e per l’avvio del relativo procedimento. La richiesta di autorizzazione unica era stata presentata nel 2008, ma nella conferenza dei servizi l’ente aveva opposto il diniego sulla base del parere negativo formulato dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale.

Nel primo capitolo del contenzioso amministrativo il Tar di Lecce aveva dato ragione alla società ricorrente, rappresentata da Andrea Sticchi Damiani, riguardo all’illegittimità del provvedimento adottato dalla Regione Puglia. Ma i giudici non si erano espressi sulla richiesta risarcitoria.

Così la società si è appellata al supremo organo della giustizia amministrativa chiedendo e ottenendo la riforma della sentenza del Tar nella parte in cui era stata omessa ogni decisione sull’istanza di risarcimento che è stato definitivamente accordato tenendo presente gli estremi temporali della richiesta di autorizzazione e del diniego opposto dalla Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negò l’autorizzazione per impianto fotovoltaico. Regione condannata al risarcimento

LeccePrima è in caricamento