L’hastag non ha diffamato giunta e sindaco: respinta l’opposizione all’archiviazione

Il giudice ha confermato le precedenti conclusioni. Protagonista della vicenda un ingegnere e padre di una alunna della Scuola dell’infanzia di Sannicola

Foto di repertorio.

LECCE  - Nessuna diffamazione nei confronti dell’amministrazione comunale di Sannicola. Il gip del Tribunale di Lecce, Giovanni Gallo, ha confermato le conclusioni del pm Luigi Mastroniani e respinto l’opposizione all’archiviazione, presentata dalla giunta sannicolese e dal sindaco, Cosimo Piccione. Tutto nasce da un commento sulla pagina Facebook del Comune, postato da un ingegnere del luogo circa la caduta di calcinacci nella Scuola dell’infanzia locale, la mattina del 12 gennaio scorso.


Proprio nell’aula frequentata anche dalla figlioletta del professionista denunciato poi dal primo cittadino. Quello stesso giorno una perizia eseguita nell’istituto scolastico, da parte del personale del Comune, ha previsto lo sgombero dell’aula per tutelare la sicurezza dei bambini. Tre giorni dopo, invece, l’amministrazione comunale ha comunicato, via Facebook:  “Confermata agibilità scuola dell’infanzia”. In allegato, l’amministrazione ha anche pubblicato una relazione tecnica, ma non i riscontri dell’ispezione di qualche giorno prima. E’ stato a quel punto che l’ingegnere e padre della bimba ha risposto, sempre via social network.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


A scatenare la battaglia giudiziaria, l’hashtag “complicollusiecorrotti”  e il post dell’ingegnere, pubblicato in quello stesso 15 gennaio, come risposta al Comune, che recita: “Dovendomi trattenere, ma non potendo tacere, dico solo che ieri pomeriggio, dal basso delle mie competenze in materia, ho letto la relazione alla ricerca delle dovute rassicurazioni. Purtroppo, anche alla luce di quanto ho visto… la mia preoccupazione è solo aumentata. Mia figlia resta a casa, complice l’influenza!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Costringe il figliastro sordomuto a praticargli sesso orale: arrestato

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

  • Covid, dieci casi registrati in Puglia. Sette nella sola provincia di Lecce

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento