Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Resta appeso all’olivo a testa in giù per 4 ore. Paura per un contadino

Un anziano di Casamassella è stato soccorso intorno alle 15 da un uomo che stava transitando lungo la Uggiano la Chiesa - Otranto. I sanitari del 118 lo hanno condotto presso l'ospedale di Scorrano, dove gli è stata riscontrata una ipotermia. Le sue condizioni non sarebbero preoccupanti

Foto di repertorio

CASAMASSELLA (Uggiano la Chiesa) – E’ rimasto letteralmente appeso, a testa in giù, per almeno quattro ore, prima di essere visto e soccorso da un passante. Paura, nel corso della giornata, per un anziano di Casamassella, che è rimasto con la gamba impigliata a uno dei rami dell’olivo che stava potando nella propria campagna, sulla via provinciale che congiunge Uggiano la Chiesa a Otranto.

Giovanni Bortone, 83enne originario e residente del posto, si era recato nella sua proprietà intorno alle 11 del mattino. Un brusco movimento e l'arto è rimasto bloccato nel groviglio dell'albero, senza lasciargli la  possibilità di chiedere aiuto. La giornata avrebbe potuto avere un epilogo meno felice se non fosse stato, intorno alle 15,  da un 37enne idruntino che stava transitando a bordo della propria auto lungo la strada. L’uomo ha allertato immediatamente i sanitari del 118, intervenuti per soccorrere il pensionato.

Quest’ultimo, messo in salvo, è stato poi accompagnato presso l’ospedale di Scorrano, dove il personale medico gli ha riscontrato una lieve ipotermia ma nessuna altra grave conseguenza. L’anziano agricoltore è stato dimesso e ha fatto rientro a casa. La campagna in cui è avvenuto l’incidente è stata raggiunta dai carabinieri della stazione di Minervino di Lecce, per i rilievi di rito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Resta appeso all’olivo a testa in giù per 4 ore. Paura per un contadino

LeccePrima è in caricamento