Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Le pene si accumulano: un 40enne passa dai domiciliari al carcere

Un uomo di Squinzano, nome noto alle cronache locali, ha lasciato la propria abitazione per essere trasferito a Borgo San Nicola

La stazione dei carabinieri di Squinzano

SQUINZANO – Dai domiciliari finisce nuovamente in carcere. Luciano Liuzzi, 40enne originario di Brindisi  e residente  a Squinzano, nome noto alle cronache per diverse vicende giudiziarie,  è stato arrestato nel pomeriggio di ieri dai carabinieri della stazione locale. I militari hanno infatti eseguito una revoca dei domiciliari, ripristinando il carcere per l’uomo.LIUZZI-2

La misura è stata emessa dall’Ufficio sorveglianza per le circoscrizioni di Lecce e Brindisi nei confronti del 40enne, pluripregiudicato, esponente di spicco della criminalità locale, che dovrà espiare la pena residua di 5 anni e 11 mesi di reclusione per il reato di rapina.

Il provvedimento è scaturito poiché nei confronti di Liuzzi, ai domiciliari dal giugno scorso, per una pena inflittagli con una sentenza dell’ottobre del 2014, si è aggiunta una nuova sentenza, nel maggio del 2015. La pena residua cumulata, superando il limite di due anni ha comportato la revoca della detenzione domiciliare ed il trasferimento in carcere del 40enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le pene si accumulano: un 40enne passa dai domiciliari al carcere

LeccePrima è in caricamento