Carabinieri e 115 setacciano il basso Salento, ma non vi è traccia delle armi ricercate

Diversi i mezzi, de vigili del fuoco e dei carabinieri, avvistati nel primo pomeriggio a Taviano. La ricerca ha dato per ora esito negativo

Foto di repertorio.

TAVIANO – Pattuglie delle forze dell’ordine e mezzi dei vigili del fuoco sono stati avvistati nel primo pomeriggio di oggi, dai cittadini, in alcune zone di Taviano. Un’attività di servizio ad ampio raggio è stata infatti pianificata dai militari dell’Arma, con il supporto dei “caschi rossi”, per stanare delle armi in zona.

Stando ad alcune informazioni nelle mani dei carabinieri della compagnia di Casarano e del comando provinciale, infatti, nella cittadina del basso Salento e hinterland si troverebbero custodite pistole e munizioni. Le perquisizioni di alcuni immobili e casolari abbandonati non hanno tuttavia fornito riscontri positivi.

Di quelle armi, almeno per il momento, non vi è traccia. I sopralluoghi e le ricerche, nei quali sono stati coinvolti anche i pompieri, potrebbero dunque proseguire anche in seguito, all’interno di altri edifici che sono stati indicati agli inquirenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento