Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Via del Mare

Apre porta del palazzo, trova uomo seminudo e si rifugia in un ufficio. Paura in centro

Brutta avventura, nel pomeriggio, per una donna. Entrando in uno stabile di via del Mare, si è ritrovata costretta a cercare rifugio in uno studio di professionisti. Di fronte a lei, un uomo con il volto coperto, i pantaloni abbassati e i genitali bene in vista

LECCE  - Di solito è il contrario: il volto è scoperto, e le gambe avvolte da pantaloni. Questa volta no, l’esatto contrario. Che si trovasse lì  alla ricerca di un’alcova intima dove fare pipì, o che si trattasse di un esibizionista, poco importa: di certo c’è che ora è ricercato in città. Un uomo di circa 30 anni, non proprio alto e con il volto in parte coperto da una sciarpa o da uno scaldacollo, è stato sorpreso all’interno di un condomino di via del Mare, intorno alle 18, non lontano dalla parrocchia Sant'Antonio Fulgenzio.

Non ci sarebbe nulla di strano se non fosse per il fatto che una donna lo ha colto con gli slip abbassati, e l’organo genitale bene in vista. In preda al panico più totale, la malcapitata ha trovato rifugio all’interno di uno studio professionale che, fortunatamente, aveva la porta di ingresso aperta. Ha chiesto aiuto alle persone all'interno e mentre la segretaria si è rivolta subito al numero di pronto intervento, gli uomini sono subito usciti per capire cosa stesse accadendo. Ma l'individuo era ormai scomparso. 

Gli agenti di polizia della sezione volanti ci hanno messo appena un paio di minuti ad arrivare nei pressi del portone, e si sono messi subito sulle tracce dell’uomo, dopo aver raccolto le descrizioni fornite dalla malcapitata, e ascoltato i residenti della palazzina. Il personale della questura ha avviato le ricerche nel box, ma anche nell’isolato, perlustrando persino i tetti degli edifici adiacenti dove, in più di un’occasione, recentemente, sono stati notati alcuni cittadini senza fissa dimora.

"Ci è capitato spesso di trovare persone che hanno dormito qui la notte, magari dopo essere entrate di soppiatto in momenti in cui il portone era aperto", hanno raccontato le persone che hanno soccorso la donna, giovani professionisti che in quel palazzo hanno i loro studi. "Ma è la prima volta che capita qualcuno seminudo". Se fosse un malintenzionato o meno, non si saprà mai. Ma fra topi d'appartamento e altri individui sospetti, la vicenda ha messo una notevole dose d'inquietudine. "La donna era davvero molto scossa", hanno spiegato. "L'abbiamo fatta accomodare su una poltrona e l'abbiamo tranquillizzata". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre porta del palazzo, trova uomo seminudo e si rifugia in un ufficio. Paura in centro

LeccePrima è in caricamento