rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Giornata movimentata in reparto

Ricoverato in Psichiatria dopo aver ucciso il gatto provoca lesioni a medico e infermiere

Ancora protagonista il 30enne sloveno denunciato ad inizio settimana dalla polizia locale per aver brutalmente colpito e ucciso il felino nel centro storico. Destinatario di un Tso questa mattina ha aggredito per futili motivi i sanitari. Intervenuti i carabinieri

LECCE - Ad inizio settimana si era reso protagonista di un atto di brutalità inaudita e immotivata: si era scagliato contro un inerme gattino randagio, colpendolo violentemente con una serie di calci, sino ad ucciderlo.

Il tutto nel cuore del centro storico e immortalato dalle telecamere di videosorveglianza della zona che avevano permesso alla polizia locale di identificarlo e denunciarlo. Per il responsabile, un 30enne di origini slovene, senza fissa dimora, si è reso necessario anche un trattamento sanitario obbligatorio, in quanto il suo stato di alterazione psicofisica, e quell’atto tanto brutale quanto sconsiderato, erano riconducibili sicuramente ad un evidente squilibrio mentale.

Ricoverato presso il reparto di psichiatria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, il giovane si è reso autore di un nuovo atto di violenza aggredendo questa volta il personale sanitario in servizio.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti  l’episodio si sarebbe verificato nella mattinata quando il 30enne, in seguito ad un attacco d’ira, ha iniziato ad inveire e a colpire con calci e pugni alcuni sanitari del reparto.

Ad avere la peggio il medico di turno e un infermiere che hanno tentato di calmarlo e di riportare la situazione alla normalità.

Entrambi sono stati costretti a ricorrere alle cure dei colleghi ed hanno riportato diverse lesioni: una lieve al capo, con cinque giorni di prognosi, per l’infermiere. Mentre il medico ha riportato un trauma facciale, con prognosi di almeno venti giorni. Sul posto si è reso necessario l’intervento anche dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricoverato in Psichiatria dopo aver ucciso il gatto provoca lesioni a medico e infermiere

LeccePrima è in caricamento