Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Rifiuti, è crisi. Grottaglie dice stop all'Ato Lecce 2

A causa al sequestro parziale dei due lotti, la ditta Ecolevante non accetterà più da oggi nella sua discarica che sorge nel territorio tarantino i rifiuti proveniente dalla provincia di Lecce

Una tegola si abbatte improvvisa sulla provincia di Lecce. Come se già non bastasse l'emergenza rifiuti in atto, con le discariche colme da una parte e gli ambientalisti sul piede di guerra in diversi centri del Salento dall'altra (del problema s'è discusso anche in una recente conferenza stampa convocata dall'assessore provinciale alle Risorse ambientali Gianni Scognamillo, https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=3243). Ma intanto, brutte notizie arrivano da Grottaglie, in provincia di Taranto, dove è destinata una parte dei rifiuti solidi urbani.


A causa al sequestro parziale dei due lotti in cui vengono raccolti i rifiuti, infatti, la ditta Ecolevante, che gestisce la discarica in località "La Torre Caprarica", nei pressi di Grottaglie, non accetterà più, a partire proprio da oggi, i rifiuti provenienti dai comuni che fanno parte del bacino Ato Lecce 2. Nei giorni scorsi, la magistratura aveva disposto il sequestro per presunte violazioni al testo unico in materia ambientale. Secondo quanto riscontrato dagli inquirenti, vi sarebbero delle anomalie nel rinnovo dell'autorizzazione alla società Ecolevante, che sarebbe tenuta a rispettare i nuovi parametri analitici. La notizia, diffusa da alcune agenzie di stampa, è però stata smentita dall'assessore Scognamillo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, è crisi. Grottaglie dice stop all'Ato Lecce 2

LeccePrima è in caricamento