Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Rifiuti, la giunta delibera transazione per 4 milioni

L'accordo siglato dal Comune di Lecce si riferisce al periodo 2006 - 2010. In attesa del nuovo sistema di raccolta incentrato sul porta a porta, palazzo Carafa proroga l'assegnazione del servizio

cassonetti-2

LECCE - La giunta di palazzo Carafa ha deliberato la transazione per quasi 4 milioni di euro con le aziende incaricate del servizio di raccolta dei rifiuti in città nel periodo 2006 - 2010.

Aspica, che fino al giugno 2008 ha fatto parte dell'associazione temporanea di imprese con Axa, Monteco ed Ecotecnica, non ha siglato l'accordo bonario per cui la relativa quota è stata eliminata dalla somma inizialmente prevista di 5 milioni e mezzo di euro, che si è così ridotta a tre milioni e 960 mila euro. In un primo momento il gruppo di imprese aveva aperto il contenzioso con l'ente per oltre 16 milioni di euro.

L'esecutivo cittadino ha inoltre deciso di prorogare l'affidamento del servizio ad Axa ed Ecotecnica, le due aziende che attualmente gestiscono la raccolta in città, fino alla nuova assegnazione che avverrà non appena saranno disponibili i fondi della Regione Puglia per avviare la differenziata porta a porta in tutto il perimetro urbano.

Intanto partirà in tutte le scuole e gli uffici pubblici la raccolta di carta, plastica e lattine. Il Comune di Lecce concederà in comodato gratuito i contenitori e provvederà al ritiro due volte a settimana, il martedì e il giovedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la giunta delibera transazione per 4 milioni

LeccePrima è in caricamento