Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Rigettati servizi sociali, usura: ex finanziere finisce ai domiciliari

Deve scontare due anni. La pensa originaria di tre fu scontata in appello nel 2012. L'uomo è Lucugnano, frazione di Tricase

Foto di repertorio.

TRICASE – Il tribunale di sorveglianza  di Lecce ha rigettato l’affidamento ai servizi sociali per Cosimo Chiuri, 59enne di Lucugnano, frazione di Tricase. L’uomo, già condannato per un caso di usura aggravata, ha quindi ricevuto un’ordinanza di custodia cautelare. Sconterà la pena ai domiciliari.

Due anni la sentenza, riformata in appello, nel 2012 (in primo grado, nel 2009. aveva ricevuto tre anni) per Chiuri, ex militare della guardia di finanza, che fu sospeso dal servizio dopo il rinvio a giudizio.

Vittima, un commerciante della zona che lo denunciò, facendo scattare l’inchiesta, coordinata all’epoca dal sostituto procuratore Imerio Tramis. Al finanziere l'uomo avrebbe chiesto un prestito per quasi 7mila euro, versandone, a titolo di interessi, quasi 11mila, con un tasso del 340 per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigettati servizi sociali, usura: ex finanziere finisce ai domiciliari

LeccePrima è in caricamento