Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Vernole

Rilanciare "Le Cesine": un futuro per l'oasi naturale

Domani una tavola rotonda organizzata dal Wwf. Parteciperà anche il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. Tema dell'incontro: il rilancio sostenibile del territorio che fa capo alla riserva

cesine-2

Il rilancio sostenibile del territorio che fa capo alla riserva de "Le Cesine": è questo il tema della tavola rotonda che vedrà riuniti, domani, alle 17,30, nell'omonima masseria di Vernole rappresentati istituzionali ed un ospite d'eccezione, il presidente della Regione Nichi Vendola. Scopo dell'iniziativa, permettere di programmare il futuro dell'area naturale che sorge lungo la litoranea adriatica, a ridosso della marina di San Cataldo. All'appuntamento organizzato dal Wwf, gestore trentennale della riserva, parteciperanno il Comune di Vernole, la Provincia di Lecce, l'Università del Salento, la Regione Puglia, proprietaria dei terreni e della masseria, e il Corpo forestale dello Stato, da sempre impegnato in prima linea nella tutela ambientale e paesaggistica dell'oasi.

Come far diventare "Le Cesine", patrimonio di biodiversità del Salento e di tutti, un importante centro di sviluppo delle politiche del territorio nell'ambito della programmazione comunitaria regionale? Come integrare armonicamente la presenza umana con la conservazione dell'ambiente naturale? Sono queste alcune delle domande alle quali si cercherà di dare una risposta. Appuntamento, dunque, nel complesso edilizio i cui lavori di ristrutturazione, dopo anni di inerzia, saranno presto terminati anche grazie al nuovo corso impresso dall'attuale direzione delle riserva, insediatasi lo scorso febbraio 2009.


I lavori saranno introdotti e coordinati proprio dal direttore della riserva, Carmine Annicchiarico; previsti gli interventi del sindaco di Vernole, Mario Mangione, dell'assessore all'Ambiente della Provincia di Lecce, Gianni Scognamillo, del comandante provinciale del Corpo forestale dello Stato, Mario Mazzeo, di Piero Medagli dell'Università del Salento, di Michele Loffredo, dirigente del Settore demanio e patrimonio della Regione Puglia, di Giuseppe Mauro Ferro, direttore dell'Area politiche sviluppo turale della Regione Puglia e di Antonio De Feo, presidente del Wwf Puglia. Le conclusioni saranno affidate a Michele Candotti, direttore generale del Wwf Italia ed al presidente della Regione, Nichi Vendola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilanciare "Le Cesine": un futuro per l'oasi naturale

LeccePrima è in caricamento