Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Rilievi sull’auto della rapina e del conflitto a fuoco. Trovate numerose impronte

La Fiat Uno usata il 6 febbraio per la fuga dopo l'assalto ad un'agenzia assicurativa di Lequile è stata passata al setaccio dal personale tecnico dei carabinieri. Da una ruote posteriore estratto un proiettile, ricostruite la traiettorie dei colpi

LECCE – E’ stata passata al setaccio centimetro per centimetro la Fiat Uno utilizzata dai quattro rapinatori che il 6 febbraio hanno preso di mira un’agenzia assicurativa a Lequile. Ne seguì un conflitto a fuoco e un concitato inseguimento conclusosi in una strada di campagna, tra Copertino, San Donato e San Cesario, quando i due carabinieri della stazione di San Pietro in Lama sono riusciti a fermare la corsa disperata dei malviventi.

In quei minuti ad alta tensione furono esplosi diversi colpi: prima dai rapinatori che, uscendo dalla filiale, si sono ritrovati davanti i carabinieri, poi dagli uomini dell'Arma, fuori dal centro abitato. Uno di quelli partiti dalle pistole d'ordinanza è stato ritrovato ed estratto proprio ieri dal mezzo dei malviventi, nelle operazioni di smontaggio delle ruote posteriori, e potrebbe aver contribuito in maniera determinante a fermare il veicolo in fuga. Per tutta la giornata di venerdì, infatti, i carabinieri della sezione Rilievi del Nucleo investigativo di Lecce e i militari della sezione Investigazioni scientifiche del comando provinciale di Bari, coordinato dal maggiore DSC_4881-2Antonio Lazzaro, hanno esaminato l’auto alla presenza degli avvocati degli indagati, Luigi Rella e Giancarlo De Lazzaretti.

Nella prima fase sono state effettuate le acquisizioni fotografiche di entrambi i mezzi, la Fiat Uno dei rapinatori e la Grande Punto dei carabinieri. In una seconda fase si è proceduto alla ricerca di eventuali tessuti epiteliali e tracce biologiche da confrontare con il dna ricavato dai campioni di saliva prelevati dopo l’arresto dei quattro indagati. All’interno ma anche all’esterno dell’auto sono state ritrovate impronte digitali: anche queste, il tratto più distintivo di ogni essere umani, verranno esaminate in comparazione con quelle registrate  al momento del rispettivo foto-segnalamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilievi sull’auto della rapina e del conflitto a fuoco. Trovate numerose impronte

LeccePrima è in caricamento