menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La direzione sanitaria di Asl.

La direzione sanitaria di Asl.

Rinnovo esenzione ticket: è corsa agli sportelli, ma ci sono anche i Caf

Dopo il ponte pasquale presi d'assalto gli sportelli dei distretti socio sanitari. Asl dispone aperture straordinarie degli uffici

LECCE -  La Asl di Lecce ha diffuso una nota con la quale precisa che non vi è alcuna necessità di assediare gli sportelli sanitari per il rinnovo dell’esenzione del ticket per motivi economici: basta infatti, verificare dal proprio medico di base la presenza del proprio nominativo negli elenchi degli aventi diritto. Eppure, terminato il ponte pasquale, in tanti si sono recati presso gli uffici sanitari.

Solo se si ritiene di poter aver accesso all'esenzione perché è cambiato il reddito o la posizione lavorativa, ma non si è inclusi nelle liste, ci si deve recare presso il distretto socio sanitario di competenza per autocertificare la situazione economica. In ogni caso l’adempimento, il cui termine iniziale è stato il primo aprile, non ha scadenza.

Intanto la direzione sanitaria di Asl Lecce ha portato quattro il numero degli addetti allo sportello del capoluogo e, a stretto giro, sarà in grado di offrire aperture straordinarie pomeridiane (martedì, mercoledì e giovedì dalle 15,30 alle 18,30) e il sabato mattina (ore 8-12) in aggiunta alla normale attività d’ufficio dal lunedì al venerdì mattina (ore 8-13). Questi servizi ulteriori saranno garantiti in tutti i distretti socio sanitari e comprenderanno anche un registro di prenotazioni per disciplinare l’accesso degli utenti, la raccolta dei modelli di autocertificazione, l’immissione nel sistema informativo e la successiva riconsegna.

In alternativa ci si può rivolgere ai centri di assistenza fiscale convenzionati, a Lecce e provincia: dal 2017 sono già attive le convenzioni con i Cisal, Enas, Usppidap, Fenapi, Caf Lavoro e Fisco, Caf del Cittadino (CAFTFDC). Nel 2018 si sono aggiunte le convenzioni con i Cgil, Cisl, Uil, Confesercenti, Major Consulenze (Con.F.A.S.I.), Epasa, Uci, Federaziende, Caf Acai, Patronato Enac, Caf 50 e più, Caf Italia. Sarà poi possibile rivolgersi agli uffici dei Comuni con i quali si stanno sottoscrivendo o sono già in essere (in particolare Surbo, Alliste e Novoli) specifici accordi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento