Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

“Rinuncia ad Asmodeo”: il caso del prete che tenta di esorcizzare un ragazzo gay

La storia di un 30enne di Casarano è stata raccontata nella puntata del programma "Le Iene". I suoi parenti lo hanno convinto a recarsi da un esorcista

Il fotogramma della puntata de Le Iene

LECCE - Le sue preferenze sessuali non sono mai state accettate da una famiglia di Casarano, tanto da essere accompagnato da un prete esorcista. Le sedute sono state riprese dal programma di Mediaset “Le Iene” che, nella serata di ieri, ha immortalato il volto di Stefano, 30enne salentino, durante il racconto della sua tormentata vita, costellato dalle “colpe” di innamorarsi degli uomini e non delle donne. Il sacerdote tenta di “guarire” il ragazzo con formule latine, provocandogli il vomito, paventando a Stefano una morte violenta, non nel proprio letto, forse a causa di un incidente. Passa per un posseduto, per un malato, per un uomo “disturbato” e accompagnato dal “maligno forse per aver ingerito sperma”.

Cerca, durante i filmati documentati dai conduttori del programma,  di indurlo al vomito, affinchè possa espellere "Asmodeo", come lo definisce il sacerdote, vale a dire uno spirito degli inferi.  Ascoltato dai giornalisti del format, il parroco arriva persino a negare le proprie responsabilità e le parole proferite.  Sull’accaduto sono intervenuti anche i volontari di Arcigay Salento, per condannare quanto accaduto al ragazzo salentino. "Assolutamente sconcertante come nel2017 ancora si creda che l'orientamento sessuale o l'identità di genere possa essere una conseguenza della possessione demoniaca”, affermano in una nota divulgata alla stampa.

IL VIDEO

“Ringraziamo Stefano, come Roberto e come Arcigay Salento La Terrza di Oz e Salento Pride per il coraggio di denunciare il fatto e portare alla pubblica gogna "agenti ecclesiastici" che dovrebbero aiutare le persone e non angosciarle con suggestioni di "ministeri" attualmente astrusi”, concludono da Arcigay, augurando a Stefano di recuperare i rapporti con i propri famigliari. Legami che, dopo quel servizio televisivo, sono stati interrotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Rinuncia ad Asmodeo”: il caso del prete che tenta di esorcizzare un ragazzo gay

LeccePrima è in caricamento