Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Molestie su una 17enne, condannato anziano. Il padre a giudizio per averlo pestato

E’ stato giudicato con rito abbreviato l’83enne di Taviano, accusato di avance nei confronti di una minorenne, amica della badante. Il genitore della ragazzina, invece, andrà a processo per aver aggredito il presunto molestatore. La sentenza è stata emessa dal gup del Tribunale di Lecce

Il Tribunale di Lecce

LECCE – Si è conclusa con una condanna  e un rinvio a giudizio la controversa vicenda giudiziaria che vedeva come protagonisti un uomo di 83 anni, accusato di aver molestato una ragazzina di 17 (amica della figlia della badante) e il padre della presunta vittima. L’uomo, infatti, dopo aver appreso dalla figlia le molestie subite dall’anziano, decide di recarsi a casa del presunto molestatore e di affrontarlo aggredendolo.

Per quel tentativo di farsi giustizia l’uomo è finito a processo con l’accusa di lesioni. L’anziano imputato, invece, residente a Taviano e assistito dall’avvocato Biagio Palamà, ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato. Giudizio che ha portato alla condanna dell’uomo a un anno di reclusione (pena sospesa ovviamente). La sentenza è stata emessa dal gup Annalisa De Benedictis, che ha riconosciuto nei confronti dell’imputato la lieve entità dei fatti contestati. La famiglia della 17enne si è costituita parte civile con l’avvocato Sandro Lezzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie su una 17enne, condannato anziano. Il padre a giudizio per averlo pestato

LeccePrima è in caricamento