Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Alessandro Manzoni

Svaligiano gli ori dalla cassaforte e un negozio: preso uno dei ladri

Un 35enne in arresto a Lequile, per aver messo a segno un colpo ai danni di una drogheria del posto. A Castrignano del Capo maxi furto di gioielli

Foto di archivio

LEQUILE – Mette a segno un furto nella drogheria. Ma viene riconosciuto nonostante il suo volto coperto: arrestato Federico Giuseppe Cavalera, di 35 anni. E’ accaduto intorno alle 7 di questa mattina, a Lequile. I carabinieri della stazione di San Pietro in Lama hanno raggiunto il negozio “Il Gusto”, in via Manzoni, dove all’alba era stato consumato un furto.   Durante il sopralluogo, i carabinieri hanno constatato con la proprietaria che, oltre a varie derrate alimentari, era stato sottratto anche un intero frigorifero. Dalla visione dei filmati del sistema di videosorveglianza di un altro esercizio commerciale, sebbene fossero eccessivamente distanti ed avevano restituito soltanto la sagoma di un ragazzo coperto da un cappuccio, i militari sono risaliti ad alcuni dettagli. La media statura, tanto per cominciare.

Dopo aver forzato la porta di ingressi e aver caricato la merce rubata a bordo di una Fiat Punto di colore grigio, il fotogramma mostra il malvivente in direzione del centro abitato di Lequile. Ma il personale dell’Arma ha studiato, più che altro, il modo di camminare del ladro, a loro piuttosto familiare. Così, hanno riconosciuto Cavalera, pregiudicato di Lequile, sottoposto al regime della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, più volte denunciato, anche di recente, per reati contro il patrimonio.CAVALERA GIUSEPPE FEDERICO-2

D’intesa con il pm di turno presso la Procura della Repubblica, Paola Guglielmi, i carabinieri si sono quindi recati presso l’abitazione del 35enne, per effettuare una perquisizione: qui la conferma. Nel box auto dell’abitazione, infatti, tutta la merce sottratta al negozio derubato. Federico Giuseppe Cavalera è stato tratto in arresto per furto aggravato e violazione degli obblighi inerenti la sorveglianza speciale. Il furto è stato perpetrato  all’alba e lui non sarebbe potuto uscire dalla propria abitazione prima delle  6 del mattino.  Al termine delle formalità di rito, è stato poi accompagnato in carcere, in attesa del giudizio di convalida previsto nei prossimi giorni. Tutta la merce rubata è stata quindi recuperata ed e restituita alla proprietaria del negozio.

A Castrignano del Capo, invece, un furto che ha fruttato ben altro bottino, è rimasto senza un responsabile. E' accaduto nella notte tra sabato e domenica in un'abitazione del posto. Malviventi, evidentemente a conoscenza dell'assenza dei proprietari, sono entrati nell'appartamento muniti di fiamma ossidrica. Hanno scardinato la cassaforte, e l'hanno ripulita di ori e preziosi, per un valore ingente che si aggira attorno a diverse decine di migilaia di euro. Scoperto l'accaduto, i proprietari si sono rivolti alle forze dell'ordine. Sul posto, per i rilievi, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Tricase, ora impegnati nella viisione dei filmati che, come accaduto a Lequile, potrebbero svelare indizi determinanti sugli autori del furto. certamente dei prfessionisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svaligiano gli ori dalla cassaforte e un negozio: preso uno dei ladri

LeccePrima è in caricamento