Cronaca

Rispunta la banda della 164 ma fallisce a Copertino

Due colpi messi a segno ed uno tentato. Nell'assalto sventato dal sistema d'allarme a Copertino, con ogni probabilità avrebbe agito la banda dell'Alfa 164, intercettata subito dopo ad alta velocità

carabinieri-gallipoli-3

Banditi scatenati nella notte nel Salento. In azione è ritornata la banda dell'Alfa 164, dopo il colpo compiuto nella notte tra giovedì e venerdì ai danni della boutique "Smack abbigliamento" a Castrì di Lecce. Questa volta, però, l'assalto compiuto ai danni di un punto vendita per concimi a Copertino in via Grottella, non è andato a segno. L'autovettura, ricercata in tutto il Salento per le sue scorribande, è stata intercettata da una pattuglia dei carabinieri di Gallipoli, dopo alcuni minuti sfrecciare ad alta velocità, sulla strada che collega Leverano con Copertino. A bordo, con ogni probabilità, un commando composto da quattro persone, alcune delle quali con il volto coperto. Il conducente della 164 è però riuscito a depistare gli inquirenti.
Due colpi invece sono andati a segno con modalità d'azione differenti, mordi e fuggi.
A Lizzanello, intorno alle 5 e 40, una banda, composta da più componenti, ha preso di mira la cremeria "Nobile" di via Venti Settembre, gestita dall'omonima famiglia, padre, madre e figli. Solito modus operandi, senza il controllo di telecamere. Dopo aver divelto la saracinesca e segato il lucchetto, i malviventi sono piombati all'interno della gelateria, fecendo incetta di bottiglie di liquori e spumanti. Ripulito il bancone dei liquori, i ladri hanno forzato due cassettiere del registratore di cassa, con circa 1000 euro all'interno. L'allarme installato all'interno collegato all'istituto di vigilanza della Sveviapol è scattato dopo alcuni secondi, ma nel periodo intercorso per raggiungere Lizzanello, i malviventi hanno caricato la refurtiva nel bagagliaio di una macchina per poi sparire in tutta fretta. Indagini coordinate dai carabinieri della locale stazione.

Ladri notturni anche in città, in via Aldo Moro, dove i soliti ignoti hanno portato via da un cantiere edile incustodito una betoniera e un bel pò di materiale elettrico. Ad accorgersi del furto, in mattinata, il proprietario che ha sporto regolare denuncia in questura. Ora le ricerche sono affidate agli agenti della squadra mobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rispunta la banda della 164 ma fallisce a Copertino

LeccePrima è in caricamento