Rissa per un parcheggio per disabili: quattro feriti e un'auto danneggiata

La storia è grottesca e difficile anche da ricostruire. Gli stessi carabinieri della stazione di Squinzano ancora stanno svolgendo approfondimenti. Di sicuro, la mattinata è stata molto in via Tevere, dove due madre e figlia, più un altro parente, sono arrivati alle bastonate con un uomo

SQUINZANO – Botte da orbi per un parcheggio per disabili. La storia è grottesca e difficile anche da ricostruire. Gli stessi carabinieri della stazione di Squinzano ancora stanno svolgendo approfondimenti. Di sicuro, la mattinata è stata molto vivace in via Tevere, dove sorge il posto auto della discordia.

Intorno alle 11, due donne, figlia e madre – quest’ultima quasi sulla novantina d’anni -, si sarebbero avvicinate a un’auto parcheggiata nei pressi di casa, perché a loro avviso stava occupando per l’ennesima un’area riservata. Riservata a loro, s’intende, almeno secondo quanto asseriscono.

E dato che la vicenda si trascinerebbe da tempo, alla fine avrebbero deciso di farla pagare armandosi entrambe di un bastone e iniziando a colpire la carrozzeria del veicolo, inveendo contro il suo proprietario.

L’uomo, di mezza età, e che si trovava nelle vicinanze, è intervenuto e dalle parole (che non saranno state amorevoli) si sarebbe arrivati al vero e proprio contatto fisico, con botte e bastonate. Alla zuffa si sarebbe aggiunto anche un altro uomo, un parente delle due donne, che, capitato lì per caso, ne ha preso le difese. Quando la “battaglia” è terminata, sul campo si è fatta la raccolta dei feriti. L’automobilista: graffi al volto guaribili in tre giorni; gli altri contendenti, medicati al “Fazzi” di Lecce: traumi e ferite lacero-contuse al cuoio capelluto, con prognosi tra i sette e gli otto giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ovviamente non è sfuggita alle cicatrici di guerra l’auto: lievi danni al cofano e a uno specchietto retrovisore. I carabinieri della stazione di Squinzano, che hanno lavorato a lungo per rasserenare gli animi e ricostruire almeno in parte l’accaduto, tra accuse incrociate e invocazioni di soccorso, per tutto il pomeriggio hanno raccolto elementi sulla vicenda, e hanno infine proceduto a denunciare tutti per rissa, aggravata dall’uso di bastoni e dalle lesioni arrecate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Covid, sei positivi in provincia di Lecce. Rollo: “Presenti in via temporanea”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento