Cronaca Via San Francesco D'Assisi

Scoppia la rissa nella villa comunale. Un uomo finisce in ospedale

L'episodio, per futili motivi, è avvenuto intorno alle 18, nei giardini pubblici di Lecce. Sarebbero sei, oltre alla vittima, gli individui coinvolti, tutti di nazionalità straniera, e un italiano. Quest'ultimo gli avrebbe provocato un trauma cranico

La villa comunale

LECCE – Una battuta, certamente di pessimo gusto,  deve aver innescato la rabbia di uno del gruppo, che poi ha anche contagiato gli altri della comitiva. Una rissa è scoppiata nel pomeriggio, intorno alle 18, tra i viali della villa comunale di Lecce, davanti a numerosi passanti e bambini che giocavano con i propri nonni e baby-sitter, poco distante.

Sei uomini, tutti di nazionalità straniera, probabilmente afgana, sono stati coinvolti nell’aggressione che ha mandato un individuo in ospedale, di circa 30 anni, ferito da un settimo individuo, italiano,  per ragioni ancora oscure, ma probabilmente dovute a futili motivi. All’arrivo dei poliziotti di quartiere, la scena era raccapricciante: la vittima se ne stava per terra con una lesione causata da un oggetto contundente, poi recuperato dagli agenti di polizia della questura leccese, aiutati dal personale della municipale. Si tratta, quasi certamente, di una parte metallica utilizzata per delimitare le aiuole.

Trasportato in codice giallo dai sanitari del 118 presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, l’uomo è stato medicato e sottoposto ad accertamenti, tra i quali la Tac. Ha riportato un trauma cranico ed ora è tenuto sotto osservazione, in attesa che il medici sciolgano la prognosi e che gli inquirenti, chiariscano invece le cause di tanta violenza, ascoltando sia l'italiano, che da aggredito è diventato aggressore, sia il resto del gruppo di connazionali del ferito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoppia la rissa nella villa comunale. Un uomo finisce in ospedale

LeccePrima è in caricamento