rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Riti di affiliazione, taglio al dito: “il battesimo” di un 22enne

Nell’ordinanza di custodia cautelare emessa nell’ambito dell’inchiesta “Game Over”, le intercettazioni documentano due cerimonie. Ecco tutti i dettagli

LECCE - I riti di affiliazione mafiosa sono ancora attuali: è quanto emerge dalla lettura dell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal giudice Marcello Rizzo nell’ambito dell’inchiesta “Game Over”, condotta dalla pm della Dda Giovanna Cannarile con gli agenti della squadra mobile.

In particolare, le intercettazioni avrebbero consentito di documentare, quello di un 22enne, Daniele De Vergori, celebrato nel pomeriggio del 18 gennaio 2020, in un’abitazione, nei pressi della sala giochi di via Siracusa a Lecce ritenuta dagli inquirenti la base operativa del sodalizio.

All’incontro avrebbero preso parte Carlo Gaetani, detto Carletto, 37enne, Aleandro Capone, 26enne, un uomo non identificato e Carlo Zecca, il 33enne ritenuto il referente di Maurizio Briganti, incaricato del “battesimo”. Quest’ultimo, come previsto dal rituale, avrebbe infatti praticato al giovane un taglio sul dito.

Le conversazioni “captate” dagli investigatori avrebbero certificato l’avvenuta affiliazione del ragazzo, che non mancava di lamentarsi per il dolore provocato dalla ferita.

Il 31 gennaio di quello stesso anno, invece, Gaetani e Zecca avrebbero celebrato o fatto le prove per la cerimonia di “rialzo di dote” di Capone, seguendo una formula solitamente utilizzata negli ambienti della ‘ndrangheta, osserva il gip Marcello Rizzo:

Gaetani: “Buon vespero e santa sera ai nostri santisti. Giustappunto questa santa sera nel silenzio della notte e sotto la luce delle stelle e lo splendore della luna formo la santa catena. In nome di Garibaldi Mazzini e La Marmora con parole di umiltà formo la santa società in nome di Garibaldi Mazzini e La Marmora con parole passo alla prima la seconda e la terza votazione sul conto di Aleandro e se prima lo conoscevamo come un saggio fratello fatto e non fidelizzato da questo momento lo conosco come un mio saggio fratello sotto la luce delle stelle”.

Capone: “Giuro su questa boccetta di veleno giuro di portare sempre con me questa boccetta di veleno …(incomprensibile)… e se per disgrazia dovrei tradire questi nuovi fratelli di santa di avvelenarmi con le mie stesse mani, giuro su questa arma e di fronte a questi nuovi fratelli di santa”.

Capone: “E di rinnegare la società di sgarro e qualsiasi organizzazione e far parte alla santa corona e di dividere sorte e vita con questi nuovi fratelli".

Zecca: "Deve uscire un poco di sangue no?”

Gaetani: “Da questo momento ti conosco come mio saggio fratello sotto la luce delle stelle e lo splendore della luna formo la santa catena in nome di Garibaldi Mazzini e La Marmora con parole d'umiltà è sformata la santa società   saggi fratelli siamo pronti alla fidelizzazione a nome di Gasparre Melchiorre e Baldassarre e di nostro signore Gesù Cristo, passo la prima votazione sul conto del nostro fratello Aleandro se fino adesso era un uomo riconosciuto alla santa alla santa sacra corona adesso lo riconosciamo per un nostro fratello non ancora riconosciuto e fidelizzato a nome di Gasparre Melchiorre Baldassarre e di nostro signore Gesù Cristo passo alla seconda votazione se fino adesso era riconosciuto fratello non ancora appartenente.”

Capone: “Giuro su questa arma e davanti a questi fratelli di non partecipare a nessuna società e a nessuna organizzazione tranne al precedente vangelo e giuro di essere fedele dividendo sorte e vita con i miei fratelli”.

Gaetani: “A nome di Gasparre Melchiorre e Baldassarre e di noi tutti saggi fratelli presenti e assenti si passa alla terza e ultima votazione al nuovo fratello amato e abbracciato fidelizzato e baciato con giuramento già fatto e con la croce sulla spalla sinistra, giurando con lui di essere fedele con gioia e sangue a nome di Gasparre Melchiorre e Baldassare, in questo sacro giorno e con la luce delle stelle noi tutti saggi fratelli cavalieri d’onore, sformiamo questo sacro vangelo …(incomprensibile)… battezzo questo locale come noi lo battezziamo con ferri e catene siamo conformi?”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riti di affiliazione, taglio al dito: “il battesimo” di un 22enne

LeccePrima è in caricamento