Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Rudiae / Via Stazione

Dopo lo sbarco il litigio nella stazione ferroviaria. Rintracciati undici afgani

Il gruppo, composto da cittadini di nazionalità straniera, è stato trovato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, a seguito di alcune segnalazioni giunte da parte di cittadini. Identificati, sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza di Andrano. Le condizioni di salute non sono preoccupanti

La stazione ferroviaria di Lecce

LECCE – Se non avessero cominciato a litigare proprio nei pressi della stazione ferroviaria di Lecce, davanti agli occhi di numerosi turisti e viaggiatori che, questa mattina, si aggiravano in zona, non sarebbero neppure stati notati. E, invece, un gruppo di 11 cittadini di nazionalità afgana e pachistana è stato scoperto dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, allertati dalle segnalazioni dei presenti.

Sbarcati da alcune ore, gli stranieri hanno raggiunto lo scalo delle Ferrovie italiane, forse per procacciarsi un tetto sicuro. E’ proprio qui che, probabilmente per alcuni disagi legati alla spartizione degli spazi con altri senzatetto, avrebbe preso piede dapprima un diverbio, poi sfociato in acceso litigio, nel quale si è sfiorata la rissa.

Dopo aver ripristinato la calma, i militari dell’Arma hanno proseguito con le operazioni di identificazione degli extracomunitari, successivamente affidati alle cure degli operatori del centro di prima accoglienza di Andrano, nel basso Salento. Sono stati tutti sottoposti a visite mediche, dopo ave ricevuto del cibo, e fortunatamente nessuno del gruppo sarebbe in gravi condizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo lo sbarco il litigio nella stazione ferroviaria. Rintracciati undici afgani

LeccePrima è in caricamento