“Non mi sento bene” e poi nessuna traccia: anziano trovato senza vita nei campi

Tragica scoperta, in mattinata, nelle campagne di Veglie. I vigili del fuoco del distaccamento locale, dopo aver avviato le ricerche, hanno trovato il corpo del 74enne ormai senza vita

Foto di repertorio.

VEGLIE – Le ricerche sono partite sin dalle prime ore del mattino e si sono concluse, purtroppo, con una tragica scoperta: un anziano è deceduto nelle campagne di Veglie. È stato il figlio della vittima, che aveva 74 anni, ad allertare i soccorsi. Ha infatti ricevuto la telefonata del proprio padre che, poco prima, era uscito di casa per recarsi in campagna come era solito fare.

Poco dopo però l'anziano ha avvisato i propri famigliari, dicendo di sentirsi poco bene. Poi più nessuna sua notizia. Allarmati, i parenti si sono subito rivolti ai numeri di pronto intervento. I vigili del fuoco del distaccamento vegliese hanno setacciato i campi alla periferia del paese, per prestare quanto prima soccorso al 74enne. Ma in mattinata lo hanno poi trovato, riverso per terra e ormai senza vita. Il suo cuore aveva cessato di battere e ogni manovra e tentativo di rianimazione si sarebbero rivelati vani.

Sul luogo del ritrovamento sono anche intervenuti i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina. La salma dell’anziano è stata affidata al medico legale per un’ispezione esterna: soltanto in un secondo momento si potrà stabilire la causa del dramma, presumibilmente attribuibile a un arresto cardiaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento