All’alba il cadavere di un uomo nel porto. Forse suicida un 65enne

La scoperta nei pressi del piccolo ormeggio a Torre Vado. E’ stato il custode a notare il corpo e a chiedere aiuto a dei pescatori

Foto di repertorio

TORRE VADO (Morciano di Leuca) – Il cadavere di un uomo è stato ritrovato, alle prime luci del giorno, a Torre Vado, la marina di Morciano di Leuca. E’ stato il custode del piccolo porto ad allertare le forze dell’ordine, dopo aver notato il corpo riverso in acqua, nei pressi di un banchina. Ha chiesto l’aiuto a dei pescatori, in uscita dall’ormeggio. Si tratta di un 65enne residente a Patù.

All’arrivo degli operatori del 118, ogni intervento si è rivelato inutile: l’uomo era ormai spirato. I rilievi sono stati comunque eseguiti dai carabinieri del posto, assieme ai militari dell’Ufficio marittimo locale della capitaneria di porto.  Questi ultimi, sopraggiunti, hanno recuperato il corpo che, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica, Paola Guglielmi, è stato trasportato presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, per i successivi accertamenti medici.

Al momento, all’origine dell’accaduto, sembrerebbe esserci la volontà di togliersi la vita. Circostanza che potrà essere maggiormente chiarita al termine dell’esame da parte del medico legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento