rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Ugento

Avvistamento nelle acque dello Ionio. Recuperata una Caretta caretta da 35 chili

Un pescatore di Torre San Giovanni ha notato l'ingombrante tartaruga e si è rivolto al personale della guardia costiera locale. I militari hanno portato l'esemplare a riva, dove è stato visitato dai veterinari Asl, su disposizione del pm Ennio Cillo. Al momento, si trova sotto monitoraggio presso l'osservatorio di Calimera

TORRE SAN GIOVANNI (Ugento) – Avvistato a mezzo miglia dalla costa ionica, è stato messo in salvo nel giro di alcuni minuti. Un è stato, infatti, notato, questa mattina, da un pescatore di Torre San Giovanni, la marina di Ugento esemplare di Caretta caretta. Intorno alle 10,15, l’uomo ha avvisato il comando della guardia costiera della marina ionica, per segnalare la presenza di una ingombrante tartaruga.

I militari, guidati dal maresciallo Giovanni Cazzarò, hanno contattato il pm presso la Procura della Repubblica di Lecce, Ennio Cillo, il quale ha disposto un controllo medico sullo stato di salute dell’esemplare, lungo circa 74 centimetri, largo 50 e del peso di oltre 35 chilogrammi. L’animale ha destato subito più di qualche preoccupazione, perché in evidente stato di stordimento, tanto che il personale veterinario della Asl ha voluto vederci chiaro.

Su disposizione dello stesso pubblico ministero, la tartaruga è stata inviata in un secondo momento presso l’osservatorio faunistico di Calimera, per un ulteriore monitoraggio delle condizioni di salute, prima di essere eventualmente rimesso nelle acque ioniche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvistamento nelle acque dello Ionio. Recuperata una Caretta caretta da 35 chili

LeccePrima è in caricamento