Cronaca Litorale

Macabra scoperta: corpo di un 65enne riverso nel giardino da tre giorni

La triste scoperta da parte di un parente che, allarmato dal lungo silenzio, si è recato presso la casa della vittima. Il decesso, avvenuto 3 giorni prima, sarebbe stato causato da un infarto. Ulteriori conferme dopo l'autopsia

Foto di repertorio

TORRE CHIANCA (Lecce) –  Lo hanno ritrovato soltanto intorno alle 22 di sabato quando un parente  di Giovanni Lamosa, un 65enne nato a San Pietro in Lama, ma residente a Lecce, si è preoccupato dei lunghi momenti di silenzio dell'uomo.

Il corpo, ormai in un avanzato stato di decomposizione, deve aver giaciuto lì, nel giardino della casa di Torre Chianca, in cui si era trasferito il 65enne. Nessun segno di violenza. Né escoriazioni da caduta. A togliergli la vita, da almeno tre giorni, potrebbe essere stato un arresto cardiaco.

Oltre ai sanitari del 118, intervenuti sul posto per le formalità di rito, anche gli agenti di polizia della squadra mobile. La salma è stata trasferita presso la camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce dove, nei prossimi giorni, il medico legale eseguirà l'esame necroscopico, su disposizione del pm, Stefania Mininni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macabra scoperta: corpo di un 65enne riverso nel giardino da tre giorni

LeccePrima è in caricamento