Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Poliziotti salentini scovano esplosivo in un trullo: si indaga tre le due province

La scoperta nella giornata di venerdì, nei pressi di un rudere. Tutto il materiale è stato fatto brillare in sicurezza, su disposizione della procura

Foto di repertorio.

LECCE – Tre capsule detonanti in alluminio e quasi tre chili di esplosivo nascosti tra le pietre di un trullo nelle campagne di Fasano, nell’alto Brindisino. La scoperta nella giornata di ieri, da parte degli agenti di polizia delle squadre mobili di Lecce e Brindisi. I poliziotti hanno infatti eseguito un’ampia attività di perlustrazione del Salento, per stanare materiale in vista delle festività pasquali. Ma non solo. Sono infatti al vaglio degli investigatori delle due questure anche delle recenti dichiarazioni rese da un individuo, sulle quali si cercherà di fare chiarezza.

Ma con l’ausilio dei cani, gli agenti si sono imbattuti nell’inquietante ritrovamento. All’interno del rudere di un trullo, un secchio in plastica contenente tre capsule detonanti in alluminio, dotate di miccia di circa 70 centimetri a lenta combustione e quasi tre chilogrammi di materiale esplodente. È stato subito richiesto l’intervento della polizia scientifica e anche l’ausilio degli artificieri. Su disposizione del pubblico ministero di turno, presso la Procura di Brindisi, l’esplosivo è stato fatto brillare, dopo aver messo in sicurezza l’area.

Sono in corso attività di accertamento per risalire alla provenienza dell’esplosivo e all’identità di coloro che lo hanno illegalmente detenuto. E, soprattutto, chiarire dove fosse destinato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotti salentini scovano esplosivo in un trullo: si indaga tre le due province

LeccePrima è in caricamento