Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Confezioni di marijuana ritrovate in mare vicino alla scogliera: quattro chili in tutto

La droga era stata avvistata nello specchio d'acqua del porto di Tricase da alcuni pescatori, che poi hanno pensato bene di segnalare tutto ai carabinieri. Si tratta del secondo ritrovamento dopo l'ingente quantità recuiperata dalla polizia

La droga ritrovata in mare

TRICASE – Con il mare del Canale d’Otranto fermo come un lago per il clima favorevole di queste ultime settimane,  si susseguono i ritrovamenti di contenitori imballati contenenti marijuana proveniente dall’Albania, con tutta probabilità “merce” abbandonata in mare dai corrieri della droga dopo essere stati avvistati dalle forze dell’ordine che pattugliano notte e giorno la costa adriatica. Ma una cosa è certa: il traffico di stupefacente verso il litorale salentino non si è mai fermato.

L’ultimo ritrovamento in ordine di tempo è di ieri mattina. Sono stati i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Tricase, insieme ai colleghi della stazione locale, ha sequestrare questa volta tre pani di “erba” del perso complessivo di quattro chilogrammi. La droga era stata avvistata galleggiare in mare vicino alla scogliera di  Tricase Porto, da alcuni pescatori, che poi hanno pensato bene di segnalare tutto ai militari. 

Si sarebbe potuto trattare forse di un recente sbarco di droga, dato che il buon confezionamento e l'assenza di umidità, farebbero credere che i tre pani di marijuana ritrovati sembravano lì da poche ore. Un particolare che potrebbe allontanare l’ipotesi secondo cui questi ultimi quattro chili di stupefacenti non fossero della stessa partita sequestrata dalla polizia nella operazione de 30 ottobre scorso. In quella occasione la droga recuperata in mare superava il peso di tre quintali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confezioni di marijuana ritrovate in mare vicino alla scogliera: quattro chili in tutto

LeccePrima è in caricamento