Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Galatone / Via Galatone

Pedalando si imbatte nella la spoletta di una bomba da mortaio: è della Seconda guerra mondiale

Il ritrovamento, in mattinata, da parte di un agente della polizia penitenziaria libero dal servizio. Si tratta di materiale bellico, ritenuto innocuo

Il misterioso oggetto avvistato a Galatone

GALATONE – Avanzi di storia che riemergono. Sul tratto asfaltato della vecchia via che collega Galatone a Sannicola sarebbe stato impossibile non notare quello strano oggetto. E’ stato un agente di polizia penitenziaria a rinvenire, nel corso della mattinata,  quello che è apparso come un ordigno bellico tra i sentieri delle strade salentine. In sella alla sua bici e libero dal servizio, si è imbattuto nel congegno e ha allertato subito i carabinieri.

Sul posto, oltre agli artificieri del comando provinciale, anche i militari della stazione di Sannicola. L’ispezione eseguita sul luogo del ritrovamento ha evidenziato che si trattava della spoletta da mortaio, di quelli utilizzati durante la Seconda guerra mondiale. Ridotta ormai in ferraglia, innocua, è finita nelle mani degli uomini dell’Arma per ulteriori accertamenti, sotto il coordinamento della compagnia di Gallipoli. Dopo la messa in sicurezza da parte dei militari del Nucleo operativo, la bomba è stata inviata al Cerimant di Napoli, Il Centro di rifornimento e mantenimento, per la successiva distruzione.

Non si tratta della prima scoperta simile, nelle campagne del Tacco. L’ultimo ritrovamento analogo, infatti, risale a gennaio quando, in località “Scalo di Furno”, a Porto Cesareo, gli artificieri dell’Arma hanno fatto brillare una bomba da mortaio di 75 millimetri. Anche in quel caso, stando agli accertamenti, si è trattato di un residuato bellico databile al periodo della Seconda guerra mondiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedalando si imbatte nella la spoletta di una bomba da mortaio: è della Seconda guerra mondiale

LeccePrima è in caricamento