Si allontana dalla comunità e avvisa di non volerci più tornare: rientrato il 43enne

L’uomo originario di Brindisi e ospite di una struttura di Taviano, si è rivolto nella notte alla sala operativa del 113 per far sapere di trovarsi a Lecce. Ha fatto rientro nella comunità, accompagnato dai poliziotti

Foto di archivio.

LECCE  - È stato lui stesso a rivolgersi alla sala operativa del 113, a una settimana dalla sua scomparsa, per avvisare le forze dell'ordine di essere rientrato nel Salento. Mario Urban, il 43enne originario di Brindisi e ospite di una struttura sanitaria di Taviano, ha fatto sapere d trovarsi presso la stazione ferroviaria di Lecce intorno alle 2 e mezzo della notte.

Immediate le ricerche da parte degli agenti della sezione volanti, i quali lo hanno poi rintracciato, alcune decine di minuti dopo, in Piazza Carmelo Bene, l’ex Foro Boario. Trovato in buone condizioni di salute, è stato poi riaccompagnato dai poliziotti nella cittadina del basso Salento, dove ha fatto ritorno nella comunità e dove sarà poi ascoltato per ricostruire le tappe del suo girovagare.

Sabato scorso, non avendo sue notizie da ore, si era persino riunito il tavolo di coordinamento per le ricerche delle persone scomparse negli uffici della prefettura. Ma lui, domiciliato nella struttura tavianese per questioni di salute, aveva poi effettuato una telefonata, facendo sapere di trovarsi altrove e di non voler più tornare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento