menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

“Tracce di sangue nella lavanderia”: la polizia rinviene diverse siringhe usate

La scoperta nella mattinata di domenica, quando la titolare di una lavanderia a gettoni di Lecce si è recata presso la propria attività. Ha trovato del sangue sul pavimento

LECCE – Giunge una segnalazione alla sala operativa della questura: “C’è del sangue sul pavimento della lavanderia automatica”. Nella mattinata di domenica, poco prima delle 10, gli agenti della sezione volanti sono intervenuti nei pressi di Piazza Ludovico Ariosto. La titolare dell’esercizio, sconcertata, ha infatti richiesto l’intervento della polizia, allarmata dalla presenza di più tracce ematiche, visibili per terra.

Immediata la visione delle videocamere di sorveglianza del circuito interno da parte della polizia. Intorno alle 20 della sera prima, le telecamere avevano immortalato due individui. Questi ultimi stavano consumando dello stupefacente, via endovena. Sono rimasti all’interno del locale che ospita le lavanderie a gettone per circa un’ora. Questa la durata della permanenza, "certificata" dai filmati.

Poi, prima di allontanarsi, hanno abbandonato le siringhe con le quali si sono iniettati la droga in più punti dell’attività. Una è stata rinvenuta all’interno del cestello di una lavatrice, un’altra in una pattumiera dell'esercizio. Nelle vicinanze del locale, inoltre, i poliziotti hanno anche rinvenuto una busta contenete altre siringhe, tutte usate e intrise di sangue. La polizia ha intanto recuperato quei filmati: serviranno per cercare di risalire ai due tossicodipendenti e a colui che ha fornito loro lo stupefacente, in un momento in cui peraltro sono in vigore limitazioni agli spoatamenti per contenere l'epidemia da Covid-19.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento