rotate-mobile
Cronaca Litorale

Allarme plastiche in mare, due tartarughe trovate in spiaggia senza vita

Le carcasse degli animali rinvenute nei pressi di un lido a San Cataldo, la marina leccese. A renderlo noto lo Sportello dei diritti e il Nogra

SAN CATALDO (Lecce) – Nuovo ritrovamento di due tartarughe. Le carcasse di due tartaruga Caretta caretta sono state recuperate in spiaggia a San Cataldo. Il ritrovamento, ad opera di un cittadino che ha poi allertato la guardia zoofila della marina leccese, è avvenuto sul bagnasciuga del Lido Azzurro. Non era in stato di decomposizione, probabilmente morta da poco. Lo fanno sapere, tramite una nota, lo Sportello dei diritti del capoluogo salentino e le guardie zoofile Nogra. Un esemplare di circa 80 centimetri, l'altro di 50.

La zona è un’area di pascolo spesso frequentata da queste tartarughe per alimentarsi. Non è chiaro al momento, quali siano le ragioni del decesso della tartaruga, probabilmente aveva della plastica in bocca. Tuttavia, a mettere a rischio la vita degli animali, oltre all’inquinamento, anche gli ami da pesca per i pesci spada.1-47-5

 Questa tartaruga è tra le più comuni del Mediterraneo, eppure la sua specie è in pericolo. “Con l'occasione, lanciamo un appello a tutti ad usare la plastica usa e getta quando è veramente necessario e comunque di smaltirla correttamente. Lasciare la lattina al fianco del lettino con la cannuccia dentro provoca questo. Ogni nostra azione ha delle conseguenze”, scrive Giovanni D’Agata, portavoce dell’associazione che tutela i diritti dei consumatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme plastiche in mare, due tartarughe trovate in spiaggia senza vita

LeccePrima è in caricamento